Zona di Produzione  Sono presenti 3 prodotti.

Scegli una categoria

  • Italia

    Un panorama davvero straordinario quello italiano che può vantare il maggior numero di uve autoctone del mondo, oltre 350, e una produzione sempre più votata alla qualità che alla quantità. Territori, climi e suolo tanto variegati quanto capaci di regalare piccoli gioielli come i vini dell’Etna o di grande tradizione come il Montepulciano d’Abruzzo o i vini delle Langhe.

    Innumerevoli sono le eccellenze, da tempo ampiamente riconosciute anche a livello internazionale, come il Barolo o i vini di Bolgheri.

    All’interno del catalogo un’ampia selezione delle migliori etichette che potete acquistare online per fare insieme a noi un meraviglioso viaggio virtuale in tutte le regioni del nostro paese. 

  • Francia

    Impossibile pensare alla Francia senza immaginare l’incredibile relazione che questa nazione ha con il vino, i suoi vitigni ed il suo territorio. L’impegno e la cura secolare dei vigneti, la classificazione capillare del territorio sin dai tempi del medioevo, come in Borgogna, hanno creato una reputazione leggendaria di questi vini sublimi. Da sempre riconosciuta come patria di grandissimi vini e produttori, la Francia ha saputo, nel corso dei secoli, creare grandi eccellenze.

    La vite è coltivata su quasi tutto il territorio del centro sud ma alcune zone sono sicuramente più vocate di altre. Le principali e più conosciute sono la Champagne, a Nord Est di Parigi, che ha saputo diventare la patria delle bollicine più famose del mondo nonostante la coltivazione della vite avvenga ad una latitudine elevata e con un clima freddo. Bordeaux, ancora punto di riferimento dell’enologia mondiale, dove le bottiglie sono contese ancor prima di essere immesse sul mercato. La Borgogna, un’area collinare dove il terroir ha un peso specifico molto importante in grado di regalare vini con profili sensoriali molto diversi anche se prodotti da solo due uve dominanti: chardonnay e pinot nero. La Valle della Loira capace di regalare grandi emozioni con i suoi vini di rara eleganza e raffinatezza. L’Alsazia un’area turistica di bellezza incomparabile ma anche la quarta zona viticola per importanza della Francia con vitigni e vini di chiara impronta tedesca ma decisamente francesi in quanto ad interpretazione. La Valle del Rodano zona di grande varietà di vitigni e stili di vinificazione nel cui sud si produce il famosissimo Chateauneuf du Pape. La Jura piccola area vicino alla Borgogna con caratteristiche vinicole davvero particolari ed inimitabili dove accando ai vini bianchi e rossi si possono gustare i “vini gialli” (Vin Jaune) con le loro riconoscibili note ossidative.

  • Georgia

    In Georgia è stata scoperta la più antica cantina del mondo risalente a ben 6000 anni fa. Questo ci racconta dell’eredità storica dei vini provenienti da questa regione dove la cultura del vino è presente da secoli e affianca i moderni metodi di produzione di impronta europea a quelli tradizionali in cui la fermentazione, anche per i vini bianchi, viene fatta in presenza di bucce e raspi, con macerazioni lunghe anche diversi mesi e utilizzando anfore di terracotta interrate. Il risultato sono vini colorati, con elevata acidità e tannicità. Particolari ma molto interessanti. Sicuramente da provare.

  • Germania

    Vero e proprio paradiso per gli amanti del vino, in particolare il bianco. Nonché patria del suo vitigno più importante: il riesling che qui ha raggiunto livelli elevatissimi in particolare nella zona della Mosella in testa dove regala ottimi vini, equilibrati, freschi e di ottima struttura. 

  • Libano

    Il Libano è un paese in cui la produzione del vino risale alla notte dei tempi. La principale regione vitivinicola è la Valle della Bekaa dove la vinificazione avviene attraverso metodi di produzione avanzati di chiara impronta francese e dove l’attenzione alla qualità regala vini di particolare piacevolezza e con un ottimo potenziale di invecchiamento.

    Chateau Musar è sicuramente una delle principali cantine che ha reso famoso il vino libanese a livello internazionale.

  • Regno Unito

    Pur avendo in senso assoluto una superficie vitata piuttosto esigua, la vititcoltura nel Regno Unito sta attraversando un periodo di crescita piuttosto veloce.

    La maggior parte delle aziende è concentrata nelle contee più meridionali, vicino al Canale della Manica, dove le condizioni pedoclimatiche sono più favorevoli.

    Oltre alla bellezza dei curatissimi vigneti inglesi, quello che colpisce sono i notevoli passi avanti fatti anche in cantina dove l’accresciuta competenza tecnica consente di ottenere vini di elevato livello qualitativo.

    In forte crescita gli spumanti realizzati con il metodo classico, da uve chardonnay, pinot nero e pinot munier in grado di misurarsi con lo champagne francese, modello a cui si ispirano.

  • Slovenia

    I vini sloveni colpiscono e si fanno amare non solo per il loro gusto e aroma ma anche per la passione , il lavoro duro e le esperienze che si rispecchiano in loro.

  • Spagna

    Un paese dalla grande superficie vitata, con vigneti distribuiti in tutta la regione e climi diversi in cui la nuova e rinata qualità è pienamente espressa nei suoi generosi vini apprezzati in tutto il mondo.

    Una nazione con una spiccata vocazione per le uve autoctone come il tempranillo, la garnacha  e il viura che si esprimono al meglio in zone come la Rioja dove vengono affinati in legno per periodi piuttosto lunghi come da tradizione enologica del paese.

  • Austria
Mostrati 1 - 3 di 3 prodotti
Mostrati 1 - 3 di 3 prodotti