Produttori: Cantina del Barone

La prima vigna piantata risale al 1987, ad opera del padre di Luigi Sarno e, dopo alcuni anni di conferimento a Mastroberardino, nel 1996 viene presa la decisione di vinificare in proprio le uve. Nel 2008, dopo aver conseguito la laurea in enologia, entra ufficialmente in azienda Luigi e il passaggio di testimone è segnato dal reimpianto di mezzo ettaro, la particella 928, per garantirne un’esposi
La prima vigna piantata risale al 1987, ad opera del padre di Luigi Sarno e, dopo alcuni anni di conferimento a Mastroberardino, nel 1996 viene presa la decisione di vinificare in proprio le uve. Nel 2008, dopo aver conseguito la laurea in enologia, entra ufficialmente in azienda Luigi e il passaggio di testimone è segnato dal reimpianto di mezzo ettaro, la particella 928, per garantirne un’esposizione migliore. La vigna è divisa in 2 appezzamenti in contrada Nocellato: 2 ettari da cui si ricavano le uve per il fiano Paone, e, dall’altra parte della strada, mezzo ettaro che da le uve per il fiano particella 928. Il parco vitato con sistema di allevamento a guyot, che comprende viti non innestate anche secolari, beneficia di un microclima caratterizzato da forti escursioni termiche, su terreni di origine vulcanica, molto ricchi di minerali e di scheletro. Lo stile di Luigi è indirizzato al massimo rispetto della natura e del territorio che si concretizza nella conversione all’agricoltura biologica, ma non solo, infatti in cantina si utilizza un protocollo di vinificazione che si differenzia dalle altre cantine “fianiste”, uno stile che punta alla massima esaltazione del terroir di Cesinali. I vini risultano così caratterizzati da forti sentori vegetali, di frutta secca e di affumicato.
Leggi tutto

Non ci sono articoli per questo produttore.